Chi è il consulente energetico?

Consulente EnergeticoIl consulente energetico è una figura professionale che nasce con lo scopo di:

1. Aiutare il cliente a ridurre i costi per l’energia utilizzata
2. Diffondere le migliori pratiche di risparmio ed efficienza energetica
3. Ottimizzare i sistemi energetici di produzione e distribuzione
4. Migliorare l’efficienza energetica dal lato della domanda.

Per fare questo deve incentrare la propria attività sull’innovazione, sul continuo aggiornamento riguardo la normativa vigente e sulla costante ricerca delle migliori tecnologie e delle maggiori economicità disponibili.

In base alle norme vigenti sono previste in particolare due figure che si occupano di consulenza energetica industriale:

Il Consulente Energetico esperto in Gestione dell’Energia (EGE)

Una figura professionale moderna ed interdisciplinare chiamata ad agire nel contesto del nuovo mercato europeo dell’energia, basato su princìpi quali la liberalizzazione dei mercati, le misure energetiche e ambientali contenute nel Pacchetto clima-energia (20-20-20), un sistema di qualifiche basato sulle competenze e un quadro di regole armonizzato.

Il consulente energetico o EGE è chiamato a interpretare al meglio i cambiamenti che hanno interessato il settore nell’ultimo decennio, mutando l’equilibrio degli interessi tra consumatori, fornitori di energia, gestori di rete ed Energy Service Company.

L’esperto in gestione dell’energia associa alle competenze tecniche delle solide basi in materie ambientali, economico-finanziarie, di gestione aziendale e di comunicazione. Si tratta di capacità sviluppabili attraverso un percorso formativo adeguato e, soprattutto, mediante un’adeguata esperienza sul campo. Non a caso il provvedimento che ha introdotto l’EGE, la norma UNI-CEI 11339 del 2009, richiede un’esperienza specifica per la certificazione.

Il Consulente Energetico o Energy Manager (EM)

E’ la figura consulenziale Responsabile per la conservazione e l’uso razionale dell’energia definito dalla Legge 10/91, obbligatorio per le realtà industriali caratterizzate da consumi superiori ai 10.000 tep/anno e per le realtà del settore civile, terziario e trasporti che presentino una soglia di consumo superiore a 1.000 tep/anno.

Al profilo di consulente energetico Energy Manager vengono richieste competenze manageriali, tecniche, economico-finanziarie, legislative e di comunicazione poichè dovrà supportare i decisori aziendali nelle politiche e nelle azioni collegate all’energia.

La principale differenza rispetto all’EGE è che questa figura viene nominata direttamente dalle imprese, tramite l’accesso ad un portale dedicato e istituito da FIRE, e non prevede alcun meccanismo di certificazione o verifica delle competenze.

 

Se cerchi un consulente energetico per la tua azienda contatta Energika!
I nostri EGE sapranno consigliarti per la gestione delle tue esigenze energetiche.