Quali sono le differenze tra il Mercato Regolato e il Mercato Libero?

Disculpa, pero esta entrada está disponible sólo en Italiano. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Dal 1° luglio 2007 (per quanto riguarda l’energia elettrica) e dal 1° gennaio 2003 (per quanto riguarda il gas) i clienti possono scegliere liberamente da quale fornitore, e a quali condizioni, acquistare l’elettricità ed il gas.

Si tratta del “Mercato libero” in cui le condizioni economiche e contrattuali di fornitura non sono fissate dall’Autorità ma concordate tra le parti.

Vengono inoltre istituiti i mercati di TUTELA e di SALVAGUARDIA, che costituiscono un riferimento per quanto concerne i prezzi.

Non esiste una differenza “fisica” tra clienti forniti nel mercato libero e quello di riferimento: la qualità dell’energia non cambia in quanto i soggetti e le infrastrutture di trasporto sono i medesimi.

L’unica differenza è di tipo economico-amministrativo: i clienti nel mercato libero ricevono una fattura da un soggetto diverso dal distributore locale e le condizioni economiche di fornitura, che riguardano i soli costi negoziabili, sono liberamente pattuite tra le parti.

Energika sfrutta l’aspetto concorrenziale del mercato libero per mettere a confronto le offerte dei diversi fornitori e negoziare le condizioni più convenienti per il profilo di consumi di ogni singolo cliente. Attraverso la verifica amministrativa mensile delle fatture controlla inoltre la correttezza dei corrispettivi applicati, in base al contratto sottoscritto e alle normative vigenti.