Cosa sono i Certificati Bianchi?

Disculpa, pero esta entrada está disponible sólo en Italiano. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

I “certificati bianchi”, chiamati anche “Titoli di Efficienza Energetica” (TEE), attestano il conseguimento di risparmi energetici attraverso l’applicazione di tecnologie e sistemi efficienti.

Vengono emessi dal Gestore del Mercato Elettrico (GME) sulla base delle certificazioni dei risparmi conseguiti, effettuate dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE).

Un certificato rappresenta il risparmio di 1 tonnellata equivalente di petrolio (tep), che è l’unità convenzionale di misura usata comunemente nei bilanci energetici per esprimere tutte le fonti di energia tenendo conto del loro potere calorifico (1 tep corrisponde al risparmio di circa 5.400 kWh di energia elettrica o di circa 1.200 Sm3 di gas metano).

Il sistema dei certificati bianchi prevede che i distributori di energia elettrica e di gas naturale raggiungano annualmente determinati obiettivi quantitativi di risparmio di energia primaria.

Per assolvere a questo obbligo possono realizzare progetti di efficienza energetica che diano diritto ai certificati bianchi oppure acquistare i TEE da altri soggetti sul mercato dei Titoli di Efficienza Energetica organizzato dal GME (le società operanti nel settore dei servizi energetici – ESCo, le imprese e gli enti che si dotino di un energy manager o di un sistema di gestione dell’energia in conformità alla ISO 50001).