Scopri come EVITARE le disavventure di Cristina e 7 buoni motivi per MONITORARE i tuoi consumi di energia

network-782707_1280

Cristina NON MONITORAVA il suo impianto…

Cristina, una cliente in Provincia di Treviso, ha un impianto fotovoltaico (FV) entrato in esercizio nel 2012. Il GSE (l’ente che gestisce gli incentivi legati alle energie rinnovabili ed all’efficienza energetica) dà a Cristina 0,278 € per ogni kWh prodotto dal suo impianto. 

shy-863056_1920

Questo impianto produce oltre 100.000 kWh/anno, cui corrisponde un incentivo di circa 30.000 €/anno.

Tra il 2015 e il 2016 però, a causa del malfunzionamento di un inverter (un dispositivo che, in parole povere, fa da interfaccia tra l’impianto e la rete pubblica) la produzione si è ridotta. Cristina non si è accorta in tempo di questo problema, pertanto ha perso migliaia di euro di incentivi dovuti alla mancata produzione.

Si è quindi rivolta a noi per stimare le perdite e capire come evitare il problema in futuro…

La prima cosa che abbiamo detto a Cristina è che manca un efficace sistema di monitoraggio dell’impianto FV!

Che cos’è un sistema di monitoraggio?

Si tratta di un sistema costituito da:

A – Una serie di misuratori distribuiti sulle zone di impianto che vuoi misurare. Possono essere contatori di energia elettrica o gas come quelli che servono per determinare gli importi delle tue bollette, con la differenza che sono dedicati ad una singola macchina o linea.

network-cables-494648_19209. Misuratore di portata acqua e sonde di temperatura

B – Un portale che raccoglie tutti i dati di misura in tempo REALE, li memorizza, li confronta, ti permette di consultarli e ti avverte con degli allarmi quando qualcosa non va.

MONITORAGGIO

Perché Cristina avrebbe dovuto averlo?

Un adeguato sistema di monitoraggio avrebbe permesso a Cristina di misurare in tempo reale l’energia ricevuta dal sole e quella prodotta dall’impianto, in modo da verificare continuamente se c’erano delle inefficienze. Cristina infatti avrebbe potuto:

  1. Sapere con esattezza la quantità di energia prodottaHand drawing Win Win Puzzle Concept with black marker on transparent wipe board.
  2. Accorgersi tempestivamente di un malfunzionamento e quindi intervenire in tempo per ridurre i danni
  3. Determinare con esattezza quanto è durato il malfunzionamento

7 BUONI MOTIVI per adottare anche TU il SISTEMA DI MONITORAGGIO.

Il monitoraggio serve solo a chi ha un impianto FV? Certo che no!

Un sistema di monitoraggio ben progettato permette di ottenere numerosi vantaggi, non solo per chi ha un impianto di produzione di energia. Eccone alcuni:

  1. Darti un quadro preciso ed in tempo reale di quanto consumi senza aspettare che ti arrivi la bolletta il mese successivo
  2. Confrontare i consumi di diversi macchinari/linee di produzione/stabilimenti. A volte le inefficienze sono nascoste!
  3. Definire i consumi (e quindi i costi) energetici per unità di prodotto e valutare come questi cambiano nel tempo. Sai se i tuoi consumi sono maggiori o minori della media del tuo settore?
  4. Avere un archivio dettagliato di dati storici a disposizione per valutare la sostituzione di un macchinario o l’efficientamento di una linea.
  5. Permettere l’accesso a tipologie di incentivi come i Certificati Bianchi (emessi a fronte di un risparmio energetico).
  6. Accorgersi per tempo se sono necessari interventi di manutenzione o si verificano malfunzionamenti. Alcuni sistemi, prima di danneggiarsi del tutto, mostrano un consumo anomalo.
  7. Evidenziare gli sprechi. Perché la domenica, quando lo stabilimento è chiuso, consumi così tanto?

Ti ricordo inoltre che per alcune categorie di imprese (le grandi imprese e quelle iscritte all’elenco degli energivori) diventerà OBBLIGATORIO dotarsi di un sistema di monitoraggio.

Conclusione

Solo con un sistema di monitoraggio puoi controllare al meglio il funzionamento dei tuoi impianti per ottenere la massima resa ed evitare inutili sprechi di energia e conseguentemente perdite economiche. Senza un sistema di monitoraggio potrai avere solo dati incerti su cui basare futuri investimenti e rimarrai in balia di guasti e sprechi, senza poter controllare attivamente e risolvere tempestivamente i problemi. Se vuoi evitare di piangere anche tu sugli incentivi versati contattaci per scoprire come tenere sotto controllo i tuoi impianti!

Vuoi monitorare in tempo reale i tuoi consumi?chart-840330_1920

Se vuoi sapere come gestire al meglio il tuo impianto e controllare che non ci siano importi non dovuti nella tua bolletta CONTATTACI SUBITO!

…Se hai trovato utile questo articolo, condividilo!

Hai qualche domanda?

Chiedi ad un nostro consulente

Iscriviti alla newsletter

Azienda (*)
La tua email