OBBLIGO DIAGNOSI 102 – Alla ricerca degli inadempienti

23-diagnosi-energetica-Dlgs-1021

Il D.Lgs. 102 del 2014 obbligava le Grandi Imprese e quelle iscritte all’elenco Energivori 2013 ad effettuare ed inviare ad ENEA l’Audit Energetico entro dicembre 2015. Determinare il numero di imprese, autonome o collegate, rientranti nel primo gruppo richiede una ricerca corposa mentre l’elenco degli energivori elettrici è certo e liberamente consultabile sul sito della Cassa per i servizi energetici e ambientali: si tratta di 2.929 imprese di cui circa l’84%, come comunicato da ENEA, ha ottemperato all’obbligo.

Nell’ultimo mese quei quasi 500 energivori inadempienti hanno ricevuto una cmagnifying-glass-1020142_1920omunicazione del MiSE in cui si chiede di inviare la Diagnosi entro 5 giorni. Al momento non viene comunicato cosa
succede se questo termine temporale non viene rispettato né l’ammontare delle sanzioni.

Entro il 30 giugno 2016 ENEA dovrà comunicare al Ministero dello sviluppo economico e al Ministero dell’ambiente, della tutela del territorio e del mare, lo stato di attuazione dell’obbligo e pubblicare un rapporto di sintesi sulle attività diagnostiche complessivamente svolte e sui risultati raggiunti.

Hai qualche domanda?

Chiedi ad un nostro consulente

Iscriviti alla newsletter

Azienda (*)
La tua email