OBBLIGO DIAGNOSI 102 – Alla ricerca degli inadempienti

23-diagnosi-energetica-Dlgs-1021

Leider ist der Eintrag nur auf Italienisch verfügbar. Der Inhalt wird unten in einer verfügbaren Sprache angezeigt. Klicken Sie auf den Link, um die aktuelle Sprache zu ändern.

Il D.Lgs. 102 del 2014 obbligava le Grandi Imprese e quelle iscritte all’elenco Energivori 2013 ad effettuare ed inviare ad ENEA l’Audit Energetico entro dicembre 2015. Determinare il numero di imprese, autonome o collegate, rientranti nel primo gruppo richiede una ricerca corposa mentre l’elenco degli energivori elettrici è certo e liberamente consultabile sul sito della Cassa per i servizi energetici e ambientali: si tratta di 2.929 imprese di cui circa l‘84%, come comunicato da ENEA, ha ottemperato all’obbligo.

Nell’ultimo mese quei quasi 500 energivori inadempienti hanno ricevuto una cmagnifying-glass-1020142_1920omunicazione del MiSE in cui si chiede di inviare la Diagnosi entro 5 giorni. Al momento non viene comunicato cosa
succede se questo termine temporale non viene rispettato né l’ammontare delle sanzioni.

Entro il 30 giugno 2016 ENEA dovrà comunicare al Ministero dello sviluppo economico e al Ministero dell’ambiente, della tutela del territorio e del mare, lo stato di attuazione dell’obbligo e pubblicare un rapporto di sintesi sulle attività diagnostiche complessivamente svolte e sui risultati raggiunti.

Got some questions?

Beratung anfordern

 Zustimmung zum Datenschutz(*)
captcha

Iscriviti alla newsletter

Azienda (*)
La tua email