AL VIA IL NUOVO DECRETO PARCO AGRISOLARE (E PERCHÉ È IMPORTANTE PER IL FUTURO DEL PAESE)

Apr 11, 2022

È stato firmato di recente da Stefano Patuanelli, ministro delle Politiche Agricole il decreto “Parco Agrisolare” che contiene le misure per l’attuazione dei progetti. A “Parco Agrisolare” sono destinati 1,5miliardi di Euro dal PNRR (il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza varato dal Governo Draghi), il 40% dei quali sono destinati alle regioni del Centro-Sud, in particolare Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.
Obiettivo dell’ambizioso progetto, che oggi più che mai con la crisi energetica alle porte risulta di grande attualità, come si legge sul sito del Ministero delle politiche Agricole, è: “sostenere gli investimenti per la realizzazione di impianti fotovoltaici su edifici a uso produttivo nei settori agricolo, zootecnico e agroindustriale, escludendo totalmente il consumo di suolo, tramite l’erogazione di un contributo che potrà coprire anche i costi di riqualificazione e ammodernamento delle strutture, con la rimozione dell’eternit e amianto sui tetti (ove presente) e/o migliorando coibentazione e areazione, anche al fine di contribuire al benessere degli animali”.
Non solo: con l’approvazione del decreto, si dà di fatto l’avvio a una nuova politica nell’ambito dell’energia che, oltre a puntare a una autonomia sostenibile del Paese, si dà pieno sostengo a iniziative di diversificazione delle fonti energetiche, essenziali alle aziende per ridurre i costi.