mister-chef Industria alimentare

  • Sistema di regolazione continuo e modulato dell’acqua di alimentazione centrale vapore
  • Impianto cogenerativo per la produzione di vapore
  • Controllo e mantenimento TDS (Total Dissolved Solids)
  • Efficientamento della centrale termica
  • Ricerca e riparazione perdite aria compressa
  • Installazione di motori provvisti di inverter e soft-starter per i mulini
  • Recupero di calore su essiccatori
  • Sostituzione di lampade fluorescenti con lampade led
  • Installazione di impianti di rifasamento distribuito
  • Implementazione di un sistema di monitoraggio dei consumi
  • Audit energetico del processo produttivo

Caso 1: Efficientamento centrale termica

Azienda di medio-grande dimensione specializzata in produzione di mangimi per acquacoltura

OBIETTIVO

Ridurre i consumi di metano e di energia elettrica sostituendo il generatore ad olio diatermico con un moderno generatore di vapore ad acqua.

INTERVENTO

Installazione di un generatore ad acqua, dimensionato sul reale fabbisogno e dotato di economizzatore per il recupero di calore sui fumi e il preriscaldamento dell’aria di combustione.

BENEFICI

L’intervento ha permesso di risparmiare 120.000 Sm3/anno di metano, corrispondenti a circa 40.000 €/anno, e 5.000 €/anno di energia elettrica. Si sono ottenuti, inoltre, 87 TEE/anno. L’investimento iniziale è stato di 130.000 €.

Caso 2: Efficientamento Impianto Essiccazione

Azienda di medio-grande dimensione specializzata in produzione di mangimi per acquacoltura

OBIETTIVO

Sfruttare l’energia termica messa a disposizione dall’acqua in uscita dal gruppo cogenerativo per preriscaldare l’aria in ingresso all’essiccatore riducendo, in questo modo, il consumo di gas metano.

INTERVENTO

Progettazione scambiatori di calore aria/acqua da posizionare sopra l’essiccatore, rispettando i seguenti parametri operativi: temperature di acqua e di aria in ingresso, portata di acqua a disposizione e portata di aria.

BENEFICI

L’investimento richiesto è stato di 35.000 € ed ha permesso di ridurre il consumo di metano di circa la metà, pari a 250.000 Sm3/anno, con conseguente risparmio di circa 80.000 €/anno.

Caso 3: Efficientamento Impianto Elettrico

Azienda specializzata nella produzione di paste alimentari

OBIETTIVO

Eliminare le penali imposte dal distributore e ridurre le perdite di trasporto installando un impianto di rifasamento.

INTERVENTO

Rifasamento distribuito di ciascun carico allacciando una batteria di condensatori. In questo modo si riduce sia la potenza reattiva richiesta alla rete di alimentazione, le correnti presenti nell’impianto di distribuzione e conseguentemente, anche le perdite e le cadute di tensione.

BENEFICI

L’investimento iniziale è stato di 9.000 €. L’intervento ha permesso di eliminare totalmente le penali da parte del distributore ed un risparmio di energia elettrica pari a circa il 3% annuo.